Panna cotta

Panna cotta

La panna cotta, dolce tipico di origine piemontese, è un budino bianco a base di panna, preparato tradizionalmente con la gelatina.

Addensare solo con la gelatina alimentare conferisce al dolce una consistenza molto gelatinosa, che fatica a sciogliersi in bocca; un modo molto più efficace di addensare la panna cotta, prevede l’uso di albumi d’uovo, ottenendo una consistenza liscia e cremosa.

La panna cotta, addensata con gli albumi d’uovo, si prepara con la cottura a bagnomaria, come già visto per la preparazione del crème caramel.

Per evitare di contaminare il gusto della panna con quello dell’uovo, bisogna cuocere la panna cotta ad una temperatura bassa, non superiore ai 100°C, e filtrare il composto prima della cottura, per evitare la presenza di grumi.

La panna cotta viene servita, classicamente, con il caramello, oppure con salse di frutta zuccherate, o ancora con composte di frutta cotte.

Composizione:


Panna                                   250 g

Zucchero                            50 g

Albumi d’uovo                  n. 2

Vaniglia                                1 bacca


Preparazione:

Si fa bollire la panna con la bacca di vaniglia e, appena bolle, si spegne e si fa raffreddare per 3 minuti.

Si mescolano albumi e zucchero, quindi si uniscono alla panna, mescolando bene; a questo punto si passa il composto al colino e si versa negli stampi monodose, in cui è stato precedentemente colato il caramello.

Gli stampi vengono messi in una teglia, con 3 dita di acqua bollente, e si cuoce a bagnomaria in forno, a 100°C, per 1 ora.

Si lascia raffreddare in frigorifero e si sforma.


Translate »