Lievito di birra

Il lievito di birra è costituito da colonie di Saccharomices cerevisiae, funghi microscopici unicellulari in grado di moltiplicarsi rapidamente, in presenza di zuccheri e ossigeno.

Inizialmente prodotto a partire dalla fermentazione della birra, oggi è per lo più ottenuto dalla melassa risultante dalla produzione del comune zucchero bianco.

Saccharomyces cerevisiae si trova sul mercato come lievito fresco appena pressato, o come lievito secco ed è utilizzato, in cucina, per la produzione di birra e vino e per la panificazione, in dosi pari 0,5-1% del peso della farina: ha il vantaggio di produrre impasti lievitati in tempi rapidi, ma a sfavore di aroma, digeribilità e conservabilità.

Il lievito di birra, oltre ad essere funzionale nelle ricette di cucina, funge anche da depuratore dell’organismo: pelle grassa e fegato sono i principali beneficiari della sua azione disintossicante.

Il lievito di birra contiene tutte le vitamine del gruppo B che agiscono in sinergia fra loro, intervenendo sui sistemi di regolazione del metabolismo; alle vitamine del gruppo B, si aggiungono selenio, cromo (cofattore dell’insulina e preventivo del diabete mellito), glutatione, zolfo, aminoacidi essenziali, fosforo, potassio e magnesio.

La ricchezza di micronutrienti ed oligoelementi costituisce il fattore determinante nell’uso del lievito di birra come integratore; le differenze tra lievito di birra alimentare e il lievito di birra assunto come integratore, sta nel grado di idratazione.

Il lievito di birra usato per la panificazione, è anche chiamato lievito vivo per le capacità fermentative, e non può essere consumato puro perché verrebbe distrutto dagli acidi gastrici prima di raggiungere l’intestino; il lievito di birra, usato come integratore, è anche detto “lievito di birra secco”, conserva tutti i fattori nutrizionali e, grazie a un particolare processo di disidratazione, rimane inattiva la capacità fermentativa.

Grazie alle sue caratteristiche nutrizionali, il lievito di birra rinforza il sistema nervoso e riduce lo stress, aiuta il sistema cardio-vascolare, rinforza unghie e capelli, aiuta le funzioni intestinali per l’azione probiotica, depura il fegato e la pelle, in caso di seborrea e acne.

Il lievito di birra, commercializzato sotto forma di fiocchi, polvere, tavolette e capsule, si può acquistare in farmacia; l’uso è controindicato in caso di candida o di intolleranza ai lieviti o di terapie farmacologiche con inibitori delle monoamino ossidasi (MAO), con rischio di ipertensione.

 

 

 

 

 

 


Translate »